Dott.ssa Alessandra Antonioli - Osteopata

Mi chiamo Alessandra Antonioli, ho 25 anni e dopo aver conseguito la maturità scientifica ho deciso di intraprendere il mio percorso di studi in medicina osteopatica presso l'International College Of Osteopathic Medicine ICOM a Cinisello Balsamo, della durata di cinque anni, conforme ai criteri dettati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.


Parallelamente ho conseguito presso l'università inglese NESCOT COLLEGE ,North East Surrey College of Technology di Epsom (Surrey, UK) il titolo di Master of Science (M.Sc.) in Osteopatia

 

Inoltre ho conseguito il diploma di massoterapista (MCB) presso Ecolife Salute (Milano) dopo due anni di corso.


Pratico come libero professionista in diversi poliambulatori da due anni dopo il tirocinio universitario durato tre anni, con più' di 1300 ore di tirocinio clinico e 250 trattamenti presso la clinica Icom, che mi hanno consentito di acquisire le competenze manuali necessarie per svolgere una professione in cui la salute e la sicurezza del paziente sono messi al primo posto!

Osteopatia

E’ una terapia manipolativa, sviluppata alla fine dell’Ottocento dal medico americano Andrew Taylor Still, fondata sul contatto manuale per la valutazione e il trattamento del paziente.


L’osteopata analizza l’interconnessione e l’influenza reciproca tra i sistemi corporei con particolare attenzione al sistema muscolo-scheletrico, vascolare e neurologico.
In ambito osteopatico la metodologia diagnostica e terapeutica si fonda sul principio di relazione tra struttura e funzione e quindi si affrontano i sintomi specifici attraverso un approccio terapeutico indirizzato all' INTERA PERSONA.


L’osteopata, grazie alla palpazione, sviluppando un senso del tatto accentuato, identifica le disfunzioni somatiche e, manipolando il sistema connettivale che relaziona muscoli, ossa, vasi e nervi, favorisce le naturali tendenze del corpo alla guarigione. Un obiettivo del trattamento manipolativo osteopatico è proprio il ripristino della mobilità fisiologica con un conseguente miglioramento del metabolismo tessutale.

"La vita è movimento, il movimento è vita."

- Andrew T. Still

Trattamenti

Cosa fa un'osteopata in una prima visita e in che cosa consiste il trattamento osteopatico?

Innanzitutto esegue la raccolta dei dati del paziente, il motivo per cui viene, se in passato ha avuto traumi, incidenti, particolari patologie o problematiche, se soffre di qualche disturbo e via dicendo. Vengono indagati anche traumi vecchi di anni, come possono essere colpi di frusta o distorsioni che lasciano nel corpo una memoria.
In seguito si eseguono dei test: prima quelli per escludere patologie di pertinenza medica (nel caso questi fossero positivi non viene eseguito il trattamento ma mandato il paziente dal medico curante o al pronto soccorso), poi test di mobilità globale e infine test specifici, attraverso l'esame obiettivo osteopatico. Non si valuta solo la “zona dolorante” del paziente, ma il corpo nella sua interezza! Questo perché ogni parte del nostro corpo è collegata con la parte vicina e così via.
Una volta trovata la causa, si esegue il trattamento osteopatico.

Trattamento che sarà rivolto appunto alla risoluzione della CAUSA DEL PROBLEMA, e non solo del sintomo per cui viene il paziente. Attraverso le tecniche manuali, si va a ripristinare la mobilità nei punti in cui col tempo è venuta a mancare o ad essere ridotta (sia essa a livello di un’articolazione, di un muscolo, di un organo, ).

Questo è ciò che fa un osteopata: non limitarsi solo alla risoluzione del sintomi, ma andare alla fonte, e di conseguenza risolvere il problema.

PATOLOGIE TRATTATE

L’osteopatia sostiene e aiuta la salute del paziente con un approccio olistico. L’osteopata ha il compito di entrare in contatto con il soggetto da trattare, perché attraverso la palpazione e la manipolazione si possa supportare l’innata capacità di auto-guarigione dell'organismo.

E’ chiaro quindi che il trattamento manipolativo osteopatico sarà complementare alla maggior parte dei trattamenti medici e riabilitativi, perché potrà integrarli e migliorarli. Neonati, bambini, giovani e anziani possono beneficiare degli effetti del trattamento manipolativo che riduce il dolore, migliora l’abilità della persona nello svolgimento delle attività abituali e incrementa lo stato di Salute.

Inoltre l’osteopatia è utile in caso di:

  • Lombalgia, dorsalgia, cervicalgia
  • Problemi posturali derivanti da scorrette posture lavorative o dalla gravidanza
  • Dolori e disturbi legati alla gravidanza e al post partum
  • Scoliosi, ipercifosi, iperlordosi, piede piatto congenito
  • Traumi sportivi, colpi di frusta, distorsioni
  • Cefalea, emicrania, vertigini e instabilità
  • Otiti, riniti e sinusiti croniche
  • Problemi alla articolazione temporo-mandibolare
  • Problemi respiratori, digestivi e intestinali
  • Tunnel Carpale, sindrome dello stretto toracico superiore
  • Cistiti ricorrenti, Disfunzioni e dolori pelvici
  • Artosi, discopatie, ernie del disco.

Per chi è indicata?

L'osteopatia avendo a disposizione un grande bagaglio di tecniche è indicata in ogni fascia di età: possono beneficiarne tutti dai neonati fino alle persone anziane.L’osteopatia è particolarmente utile per i più piccoli poiché utilizzando tecniche manipolative delicate non invasive ne dolorose.


L’osteopatia permette di riequilibrare le tensioni superficiali e profonde, ripristinando il normale funzionamento dell’organismo del bambino, grazie a manipolazioni leggere e delicate che avvengono solo dopo aver raccolto tutti i dati della storia clinica del bambino dalla sua nascita. Utilizzando tecniche delicate e inoffensive per il feto è utile anche per alleviare disfunzioni e dolori dopo il primo trimestre di gravidanza nelle donne in dolce attesa.

OSTEOPATIA E GRAVIDANZA

OSTEOPATIA PEDIATRICA

OSTEOPATIA E SPORT

OSTEOPATIA E ANZIANI

Contatti

Testimonianze

Lascia un commento:



Quanto fa 7 + 1?