Trattamenti

Cosa fa un'osteopata in una prima visita e in che cosa consiste il trattamento osteopatico?

Innanzitutto esegue la raccolta dei dati del paziente, il motivo per cui viene, se in passato ha avuto traumi, incidenti, particolari patologie o problematiche, se soffre di qualche disturbo e via dicendo. Vengono indagati anche traumi vecchi di anni, come possono essere colpi di frusta o distorsioni che lasciano nel corpo una memoria.
In seguito si eseguono dei test: prima quelli per escludere patologie di pertinenza medica (nel caso questi fossero positivi non viene eseguito il trattamento ma mandato il paziente dal medico curante o al pronto soccorso), poi test di mobilità globale e infine test specifici, attraverso l'esame obiettivo osteopatico. Non si valuta solo la “zona dolorante” del paziente, ma il corpo nella sua interezza! Questo perché ogni parte del nostro corpo è collegata con la parte vicina e così via.
Una volta trovata la causa, si esegue il trattamento osteopatico.

Trattamento che sarà rivolto appunto alla risoluzione della CAUSA DEL PROBLEMA, e non solo del sintomo per cui viene il paziente. Attraverso le tecniche manuali, si va a ripristinare la mobilità nei punti in cui col tempo è venuta a mancare o ad essere ridotta (sia essa a livello di un’articolazione, di un muscolo, di un organo, ).

Questo è ciò che fa un osteopata: non limitarsi solo alla risoluzione del sintomi, ma andare alla fonte, e di conseguenza risolvere il problema.

PATOLOGIE TRATTATE

L’osteopatia sostiene e aiuta la salute del paziente con un approccio olistico. L’osteopata ha il compito di entrare in contatto con il soggetto da trattare, perché attraverso la palpazione e la manipolazione si possa supportare l’innata capacità di auto-guarigione dell'organismo.

E’ chiaro quindi che il trattamento manipolativo osteopatico sarà complementare alla maggior parte dei trattamenti medici e riabilitativi, perché potrà integrarli e migliorarli. Neonati, bambini, giovani e anziani possono beneficiare degli effetti del trattamento manipolativo che riduce il dolore, migliora l’abilità della persona nello svolgimento delle attività abituali e incrementa lo stato di Salute.

Inoltre l’osteopatia è utile in caso di:

  • Lombalgia, dorsalgia, cervicalgia
  • Problemi posturali derivanti da scorrette posture lavorative o dalla gravidanza
  • Dolori e disturbi legati alla gravidanza e al post partum
  • Scoliosi, ipercifosi, iperlordosi, piede piatto congenito
  • Traumi sportivi, colpi di frusta, distorsioni
  • Cefalea, emicrania, vertigini e instabilità
  • Otiti, riniti e sinusiti croniche
  • Problemi alla articolazione temporo-mandibolare
  • Problemi respiratori, digestivi e intestinali
  • Tunnel Carpale, sindrome dello stretto toracico superiore
  • Cistiti ricorrenti, Disfunzioni e dolori pelvici
  • Artosi, discopatie, ernie del disco.

Per chi è indicata?

L'osteopatia avendo a disposizione un grande bagaglio di tecniche è indicata in ogni fascia di età: possono beneficiarne tutti dai neonati fino alle persone anziane.L’osteopatia è particolarmente utile per i più piccoli poiché utilizzando tecniche manipolative delicate non invasive ne dolorose.


L’osteopatia permette di riequilibrare le tensioni superficiali e profonde, ripristinando il normale funzionamento dell’organismo del bambino, grazie a manipolazioni leggere e delicate che avvengono solo dopo aver raccolto tutti i dati della storia clinica del bambino dalla sua nascita. Utilizzando tecniche delicate e inoffensive per il feto è utile anche per alleviare disfunzioni e dolori dopo il primo trimestre di gravidanza nelle donne in dolce attesa.

OSTEOPATIA E GRAVIDANZA

OSTEOPATIA PEDIATRICA

OSTEOPATIA E SPORT

OSTEOPATIA E ANZIANI